Zeki Karagulle

Professore all'Università di Istanbul

Sabato 24 Marzo, ore 10.45

Ricerche recenti in balneologia medica e medicina termale

Recentemente abbiamo pubblicato studi clinici che valutano l’utilizzo di terapie termali e balneologiche in pazienti anziani e in pazienti con patologie muscoloscheletriche come l’artrosi e l’artrite reumatoide. Abbiamo anche condotto uno studio clinico per valutare gli effetti clinici della terapia termale e per verificare gli effetti sullo stato ossidante/antiossidante nei pazienti con AR. Infine, abbiamo condotto uno studio in-vitro per determinare le proprietà antinfiammatorie e angiogeniche delle acque minerali termali nelle cellule di cheratinociti umani. Con l’obiettivo di valutare gli effetti a breve termine della terapia termale abbiamo analizzato in retrospettiva i risultati su un gruppo di 239 pazienti di età superiore a 65 anni con la diagnosi di diversi tipi di osteoartrosi che hanno intrapreso un corso di terapia termale in località termali della Turchia. Questa terapia ha attenuato il dolore e migliorato lo stato funzionale fisico nei pazienti più anziani con osteoartrite, in particolare osteoartrosi generalizzata e osteoartrosi articolare multipla con coinvolgimento delle ginocchia. Questo miglioramento è risultato clinicamente importante nella maggior parte dei pazienti. Nella pratica clinica di tutti i giorni, in una più ampia popolazione di pazienti con una vasta gamma di malattie reumatiche e muscoloscheletriche cui è stata prescritta una terapia termale, abbiamo rilevato che la terapia termale può essere efficace nell’osteoartrite, fibromialgia, ernia del disco lombare / cervicale e lombalgia; e in maniera minore nei casi di spondilite anchilosante, artrite reumatoide e tendinite della cuffia dei rotatori, alleviando il dolore e migliorando la funzione. Recentemente abbiamo pubblicato online uno studio controllato randomizzato incrociato che testava l’efficacia terapeutica della terapia termale associata alla terapia farmacologica nei pazienti con artrite reumatoide (RA). Abbiamo dimostrato che una terapia termale di 2 settimane aggiunta alla normale terapia farmacologica ha fornito effetti clinici benefici rispetto alla solita terapia farmacologica da sola, nei pazienti con AR trattati con farmaci antireumatici modificanti la malattia tradizionali. Questi effetti benefici possono durare per 6 mesi.

Il nostro scopo era quello di verificare se la terapia termale con balneoterapia salina ha una qualche influenza sullo stato ossidante/antiossidante nei pazienti con AR e di valutare gli effetti clinici della terapia termale. Nello studio clinico sperimentale è emerso che la terapia termale con balneoterapia salina esercita effetto antiossidante in pazienti con RA come riflesso dall’aumento dei livelli di attività scavenger del radicale superenzale non enzimatico (NSSA) dopo terapia termale; resta da verificare se questo effetto antiossidante contribuisca ai miglioramenti clinici osservati. Abbiamo presentato uno studio in-vitro nel 42° ISMH World Congress a Mosca lo scorso giugno. In questo studio, abbiamo testato quattro diverse acque termali con composizione chimica nota a livello cellulare per determinare le loro proprietà antinfiammatorie e angiogeniche misurando le espressioni geniche di TNF-α, IL-1α e VEGF mediante analisi RT-qPCR in cellule di cheratinociti umane in vitro. Tutte e quattro le acque termali testate hanno ridotto l’espressione di IL-1α rispetto alle cellule di controllo non trattate. D’altra parte, una significativa downregulation di TNF- α è stata trovata solo con due delle quattro acque termali e tutte le acque hanno mostrato una downregulation dell’espressione genica di VEGF in modo significativo. Questi risultati aggiungono  approfondimenti sui meccanismi alla base del beneficio terapeutico della balneoterapia osservati nella pelle infiammatoria e nelle malattie reumatiche.

Müfit Zeki Karagülle

Il Dr. Karagülle è professore di medicina e direttore del Dipartimento di ecologia medica e idroclimatologia presso la facoltà di medicina dell’Università di Istanbul.
Oltre a dirigere programmi di istruzione e formazione universitari e post-universitari, il Prof. Karagülle ha pubblicato articoli di ricerca e ha scritto e curato libri sui benefici della terapia termale, della balneoterapia e del ricorso alla medicina termale. Karagülle è presidente della Turkish Medical Medicine and Balneology Association ed è stato presidente della International Society of Medical Hydrology and Climatology (ISMH). Essendo un noto esperto in balneologia e medicina termale, idrologia ecologica e climatologia, ha partecipato a numerosi simposi, tavole rotonde e workshop e ha organizzato congressi e riunioni.

Iscriviti

Tutte le Conferenze sono gratuite, fino ad esaurimento posti disponibili.
La prenotazione dà diritto all’accesso alla conferenza ed al posto a sedere. L’accesso al Labirinto botanico e alla Collezione d’Arte presuppone l’acquisto del biglietto di ingresso secondo le normali tariffe.
È possibile iscriversi a più incontri selezionando nel seguente elenco tutte le conferenze a cui si desidera partecipare e premendo il pulsante "INVIA RICHIESTA"

Accetto i termini della Privacy Policy *(obbligatorio)